Intonaco termoisolante: una soluzione ai problemi di muffa e dispendio energetico
recupero edilizio
 

Edilsanitari Carloni si è specializzata, nei suoi quaranta anni di attività, in soluzioni idonee ad organizzare un’offerta atta a risolvere i problemi principali che sono segnalati dai clienti.

In materia di isolamento l’azienda  propone il KT 48, intonaco di fondo termoisolante a base di legante idraulico e polistirolo espanso  da applicare a macchina o a mano per esterni ed interni.

KT 48 viene usato come intonaco di fondo termoisolante su murature in mattoni, blocchi in calcestruzzo, calcestruzzo grezzo, ecc. Può inoltre essere utilizzato come sottofondo alleggerito per pavimentazioni.

KT 48  – spiega Fassa Bortolo – si lavora con macchine intonacatrici tipo FASSA e PFT (utilizzando miniturbo, polmone, vite e
miscelatore idonei), PUTZKNECHT, PUTZMEISTER, TURBOSOL o simili. Si applica in unico strato sino a spessori di 40 mm spruzzando dal basso verso l’alto e, successivamente, si raddrizza con staggie ad H o coltello con passaggi in senso orizzontale e verticale sino ad ottenere una superficie piana. Per applicazioni manuali ad ogni sacco di intonaco vanno aggiunti circa 7-8 litri di acqua pulita a seconda della consistenza desiderata. Il tempo di miscelazione deve essere di 3-5 minuti. Dopo almeno 4 settimane dall’applicazione si deve eseguire una rasatura.  Come finitura si consiglia di applicare un rivestimento a spessore traspirante tipo rivestimenti murali a base minerale oppure rivestimenti ai silicati o idrosiliconici.

Pubblicato in News
Richiedi un preventivo